Vision

L’alta fedeltà è come una composizione chimica, un organismo composto da un atomo e tante piccole molecole: la giusta densità, il miscelare sapiente, la percentuale di una parte piuttosto che di un’altra, bisogna provare tutte le combinazioni possibili per  scoprire la formula perfetta.

Io la formula perfetta ancora non l’ho trovata, ma non smetterò di cercarla. Quando devo installare un impianto di alta fedeltà a casa di un cliente, dopo essermi assicurato che l’impianto funzioni bene e che l’assemblaggio è il migliore per quella situazione, passo a modificare anche l’arredamento. Mettere o togliere un tappeto, spostare un quadro può fare la differenza nella qualità del suono. Certo, non sempre le mogli e i clienti sono d’accordo: ma la mia è una missione, e devo dire che col tempo sono riuscito a fare un sacco di proseliti. Perché il suono viene prima di tutto.